Ci sono limiti al diritto di sciopero del lavoratore?

Lo sciopero è senza dubbio la principale forma di autotutela dei lavoratori costituendo un diritto soggettivo fondamentale ed irrinunciabile (secondo quanto disposto dall’art. 40 della Costituzione)

Il diritto di sciopero comporta dei limiti al fine di assicurare il godimento di diritti costituzionalmente garantiti a tutti i cittadini.

L’esclusione opera proprio in quelle attività connesse o strumentali a tali diritti quali:

  • Pubblici dipendenti
  • Militari e forze di polizia
  • Marittimi

Pubblici dipendenti

Lo sciopero dei dipendenti pubblici è ammesso a seguito della emanazione del D.lgs 3.2.1993 n. 29.

Nel caso in cui siano occupati in servizi pubblici essenziali dovranno essere rispettati modalità e limiti imposti dalla legge (L. 146/1990)..

Militari e forze di polizia

Lo sciopero è inammissibile per il fatto che l’astensione dal lavoro di questi lavoratori comporterebbe una lesione di altri beni costituzionalmente protetti (tutela della libertà, integrità fisica, difesa della Nazione).

E’ riconosciuto il diritto di sciopero per i controllori di volo purchè sia assicurata l’assistenza  per i voli di emergenza, di Stato e di collegamento con le isole

Marittimi

L’astensione non è ammissiblie in quanto potrebbe configurare il reato di ammutinamento previsto dall’art. 1105 del codice della navigazione

Per maggiori informazioni o per essere ricontattato da un nostro consulente non esitare a scriverci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...