Quanti tipi di sciopero sono possibili?

Lo sciopero è un’astensione collettiva dal lavoro avente come finalità quella di ottenere, un miglioramento delle condizioni lavorative (retributive, morali e professionali) rispetto a quelle disciplinate dal contratto collettivo nazionale di lavoro, esercitando una pressione sui datori di lavoro.

E’ legittimo SE determina una disorganizzazione in termini di svolgimento della attività produttiva mentre è illegittimo se comporta una lesione della capacità produttiva della attività imprenditoriale.

Le forme di sciopero conosciute sono:

  • sciopero a scacchiera: sciopero a reparti alterni ed in tempi successivi
  • sciopero a singhiozzo: astensione frazionata nel tempo
  • sciopero dello straordinario: rifiuto di tutti i lavoratori di effettuare lo straordinario richiesto dal datore di lavoro
  • sciopero parziale: realizzato in settori e/ fasi lavorative diverse che comportano un ritardo nella ripresa della attività
  • sciopero a sorpresa: senza preavviso

In tutti questi casi ci sarà una sospensione della retribuzione ma verranno regolamente erogate le prestazioni previdenziali

Il licenziamento successivo ad una adesione alla attività di sciopero verrà considerato nullo

Per maggiori informazioni o per essere ricontattato da un nostro consulente non esitare a scriverci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...