Pensionamento anticipato per i lavori usuranti.

Esiste la possibilità di accedere alla pensione anticipata per i lavoratori pubblici o privati che svolgono attività lavorative particolarmente faticose e pesanti, definite “usuranti”.

Quali lavoratori possono accedervi? Quali sono i lavori “usuranti”?

Tale pensionamento anticipato si rivolge ai lavoratori:
a) Impegnati in mansioni particolarmente usuranti;
b) Notturni a turni e/o per l’intero anno;
c) Addetti alla cosiddetta “linea catena”;
d) Conducenti di veicoli, di capienza complessiva non inferiore a nove posti, adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo.

Per mansioni particolarmente usuranti, invece, si intendono (articolo 2 del DM 19 maggio 1999):
– “lavori in galleria, cava o miniera”, mansioni svolte in sotterraneo;
– “lavori nelle cave”, mansioni svolte dagli addetti alle cave di materiale di pietra e ornamentale;
– “lavori nelle gallerie”, mansioni svolte dagli addetti al fronte di avanzamento;
– “lavori in cassoni ad aria compressa”;
– “lavori svolti dai palombari”;
– “lavori ad alte temperature”, mansioni che espongono ad alte temperature, quando non sia possibile adottare misure di prevenzione, quali, ad esempio, quelle degli addetti alle fonderie di seconda fusione, non comandata a distanza, dei refrattaristi, degli addetti a operazioni di colata manuale;
– “lavorazione del vetro cavo”, mansioni dei soffiatori nell’industria del vetro cavo eseguito a mano e a soffio;
– “lavori espletati in spazi ristretti” e in particolare delle attività di costruzione, riparazione e manutenzione navale, le mansioni svolte all’interno di spazi ristetti, quali intercapedini, pozzetti, doppi fondi, di bordo o di grandi blocchi strutture;
– “lavori di asportazione dell’amianto”.

Il lavoratore come può provare che ha svolto un lavoro usurante?
Sono previste regole diverse a seconda che il lavoratore sia dipendente pubblico o privato.

1) Lavori usuranti nel privato.
I lavoratori dipendenti del settore privato che hanno instaurato il rapporto di lavoro a partire dall’11 gennaio 2008, potranno allegare qualsiasi documento per comprovare la sussistenza del rapporto di lavoro dipendente per un periodo pari alla metà della vita lavorativa o per almeno sette anni nell’ultimo decennio.
Per i contratti di lavoro antecedenti a quella data, invece, sono richiesti almeno uno dei seguenti documenti: libro matricola, libro unico del Lavoro, libretto di lavoro, ruolo di equipaggio, comunicazione al centro per l’impiego di assunzione/cessazione/variazione del rapporto di lavoro.
Inoltre, entrambe le categorie di lavoratori, dovranno presentare il contratto di lavoro individuale in cui deve essere specificato l’inquadramento e le mansioni.
I lavoratori notturni devono presentare il prospetto di paga con dettaglio delle maggiorazioni previste per i turni di notte e il contratto di lavoro individuale indicante anche il contratto collettivo nazionale, territoriale, aziendale e livello di inquadramento.

2) Lavori usuranti nel pubblico.
Devono semplicemente produrre una certificazione del datore di lavoro che attesti lo svolgimento e la durata delle attività usuranti svolte, il servizio prestato presso le pubbliche amministrazioni e le corrispondenti retribuzioni percepite.

Quali sono le agevolazioni previste?
Coloro che sono in possesso dei requisiti sopra specificati, possono accedere ai benefici per la pensione anticipata prevista per i lavori usuranti cioè, dal 1° gennaio 2016, possono andare in pensione con un’anzianità contributiva minima di 35 anni, una età anagrafica non inferiore a 61 anni e 7 mesi ed il raggiungimento della quota 97,6.

Ti potrebbe interessare anche:
E’ possibile comulare la pensione di reversibilità con altri redditi?
Quando verranno pagate le pensioni?
Pensioni: aumento per le minime?

Per maggiori informazioni o per essere ricontattato da un nostro consulente non esitare a scriverci

 

Annunci

2 pensieri su “Pensionamento anticipato per i lavori usuranti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...