L’evoluzione storica del contratto collettivo in Italia (in breve)

Durante il periodo fascista la contrattazione collettiva è stata caratterizzata da un sistema centralizzato a predominanza politica con l’istituzione dell’ordinamento corporativo (riconoscendo per ciascuna categoria di lavoratori UNA SOLA organizzazione professionale).
Continua a leggere

Annunci

A chi si applica il contratto collettivo? – Efficacia

Il tentativo di applicare il contratto collettivo a tutti i lavoratori di una determinata categoria è venuto meno con la mancata attuazione dell’art. 39 della Costituzione.
Continua a leggere

Il Diritto Sindacale – Brevi cenni

Art. 39 della Costituzione

“L’organizzazione sindacale è libera.
Ai sindacati non può essere imposto altro obbligo se non la loro registrazione presso uffici locali o centrali, secondo le norme di legge.
È condizione per la registrazione che gli statuti dei sindacati sanciscano un ordiamento interno a base democratica.
I sindacati registrati hanno personalità giuridica. Possono, rappresentati unitariamente in proporzione dei loro iscritti, stipulare contratti collettivi di lavoro con efficacia obbligatoria per tutti gli appartenenti alle categorie alle quali il contratto si riferisce.”

Il punto di partenza per iniziare a parlare di sindacato? Certamente l’art. 39 della Costituzione.
Continua a leggere