Il TFR – Cos’è?

Il TFR (regolato dall’art. 2120 del Codice Civile) si matura mediante l’accantonamento ogni mese di una quota della retribuzione corrisposta al lavoratore.

La somma così accantonata viene liquidata in un’unica volta al termine del rapporto di lavoro (indipendentemente dalla tipologia di contratto con cui è stato assunto il lavoratore) ed in ogni caso avvenga la risoluzione (compresa l’ipotesi di licenziamento).

Proprio per tale ragione è evidente che questa assolva la natura di retribuzione con  funzione  previdenziale.
Continua a leggere

Annunci